lunedì 13 giugno 2016

In ricordo dell'Avv. Paola Rebecchi

L'ADU si associa al cordoglio del mondo dell'avvocatura romana per la tragica e prematura scomparsa della collega Paola Rebecchi, da sempre impegnata in prima linea nelle battaglie per il diritto di difesa e per la tutela della dignità della categoria.
Il Direttivo

giovedì 14 aprile 2016

SALETTA DIFENSORI D'UFFICIO

E' stata aperta lo scorso lunedì 11 aprile 2016 la "Saletta Difensori d'Ufficio" concessa in gestione dal Tribunale di Roma all'A.D.U., come punto di riferimento per i difensori che sono giornalmente di turno reperibilità. La sala sarà aperta tutti i giorni dalle ore 9,30 alle ore 13.00.
Dall'11 al 15 aprile 2016 i difensori iscritti nelle liste possono iscriversi al turno volontari per le convalide di udienza per le giornate del Sabato, che, su autorizzazione del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma, verrà attivato dall'A.D.U. a partire dal mese di maggio 2016.

sabato 6 febbraio 2016

Liquidazioni Onorari In Udienza

Si rende noto che per effetto delle MODIFICHE INTRODOTTE DALLA legge di stabilità 2016 ALL'ART. 83 DEL d.pr. 115/2002, il Giudicante é ora tenuto, contestualmente alla pronuncia della sentenza, ad emettere decreto di pagamento degli onorari richiesti dal difensore.
Invitiamo pertanto tutti i colleghi di munirsi di istanza di liquidazione e provvedere al deposito della stessa in udienza al termine della discussione.
Quanto sopra detto vale per i procedimenti davanti ad ogni tipo di organo giudicante (Giudice di Pace, Tribunale Ordinario, Tribunale di Sorveglianza e Tribunale per i minorenni) e per ogni grado di giudizio, in relazione agli assistiti ammessi al patrocinio a spese dello stato.
Riteniamo inoltre che la medesima procedura possa essere applicata in caso di assistiti dichiararti irreperibili, in virtù del richiamo dell'art.117 del D.P.R. 115/2002 ALLE NORME DEL MEDESIMO DECRETO RELATIVE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO.
E' una procedura che permette di abbattere i tempi di attesa rispetto al "classico" deposito dell'istanza di liquidazione in cancelleria, provvedendo il Giudicante ad emettere il decreto di liquidazione al momento della pronuncia della sentenza, così come è accaduto ad un componente del Consiglio Direttivo dell'A.D.U. di Roma che ha ottenuto il decreto di liquidazione immediatamente dopo la discussione effettuata dinanzi alla Corte d'Appello di Roma sulla base di apposita istanza presentata in udienza.
Per qualunque chiarimento in merito l'Associazione rimane a disposizione tramite la propria casella di posta elettronica (associazionedifensoridufficio@gmail.com).

martedì 26 gennaio 2016

Depenalizzazioni in Gazzetta Ufficiale

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 17 del 22.01.2016 il decreto legislativo che depenalizza oltre 40 reati inseriti nel Codice Penale. Tale depenalizzazione sarà pertanto operativa (stante i 15 giorni di vacatio legis) dal 6.02.2016.
I reati concretamente depenalizzati sono i seguenti:
-Falsità in scrittura privata (art. 485 c.p.)
-Falsità in foglio firmato in bianco. Atto Privato (art. 486 c.p.)
-Falsità su un foglio firmato in bianco diverse da quelli di cui all'art. 486 c.p.
-Uso di atto falso. Atto Privato (art. 489 c.p.)
-Soppressione, occultamento e distruzione di scritture private vere (art. 490 c.p.)
-Atti osceni (art. 527 co 1 c.p.)
-Pubblicazioni e spettacoli osceni (art. 528 co. 1 e 2 c.p.)
-Ingiuria (art. 594 c.p.)
-Sottrazione di cose comuni (art. 627 c.p.)
-Danneggiamento semplice (art. 635 c. 1 c.p.)
-Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito (art. 647 c.p.)
-Rifiuto di prestare la propria opera in occasione di un tumulto (art. 652 co. 1 e 2 c.p.)
-Abuso della credulità popolare (art. 661 c.p.)
-Rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive (art. 668, co. 1, 2, 3 c.p.)
-Atti contrari alla pubblica decenza Turpiloquio (art. 726 c.p.)
-Mancato rispetto dell'autorizzazione alla coltivazione di stupefacenti per uso terapeutico (art. 2 D.L. 463/83)
-Omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali (art. 2 D.L. 463/83)
-Guida senza patente (art. 116 co 15 D. Lgs. 285/1992)
-Omessa identificazione (art. 55 co 1 D. Lgs. 231/2007)
-Impedito controllo ai revisori (art. 29 D. Lgs. 39/2010)
-Omessa trasmissione dell'elenco dei protesti cambiari dal pubblico ufficiale (art. 235 R.D. 267/1942)
-Emissione di assegno da parte dell'istituto non autorizzato o con autorizzazione revocata (art. 117 R.D. 1736/1933)
-Interruzione volontaria della propria gravidanza senza l'osservanza delle modalità indicate dalla legge (art. 19 co. 2 L. 194/1978)
-Violazione delle norme per l'impianto e l'uso di apparecchi radioelettrici privati (art. 11 R.D. 234/1931)
-Abusiva concessione di noleggio (art. 171 quater L. 633/1941)
-Omissione di denuncia di beni (art. 3 D. Lgs. Lgt.le 506/1945)
-Alterazione del contrassegno di macchine (art. 15 L. 1329/1965)
-Installazione o esercizio di impianti
-Contrabbando del movimento di merci attraverso i confini di terra o gli spazi doganali (art. 282 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nel movimendo delle merci nei laghi di confine (art. 283 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nel movimento marittimo delle merci (art. 284 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nel movimento delle merci per via aerea (art. 285 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nelle zone extra doganali (art. 286 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando per indebito uso di merci importate con le agevolazioni doganali (art. 287 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nei depositi doganali (art. 288 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nel cabotaggio e nella circolazione (art. 289 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nell'esportazione di merci ammesse a restituzione di diritti (art. 290 D.P.R. 43/1973)
-Contrabbando nell'importazione o esportazione temporanea (art. 291 D.P.R. 43/1973)
-Altri casi di contrabbando (art. 292 D.P.R. 43/1973)
-Pena per il contrabbando in caso di mancato o incompleto accertamento dell'oggetto del reato (art. 294 D.P.R. 43/1973)

 
Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito (Art. 647) - See more at: http://www.laleggepertutti.it/108921_depenalizzazioni-vecchie-pene-e-nuove-sanzioni-amministrative-e-civili#sthash.b8hv6d4L.dpuf

lunedì 14 dicembre 2015

Nuovo Protocollo di intesa con il Tribunale di Roma per la Liquidazione Standardizzata degli Onorari

In data 11.12.2015 è stato firmato un protocollo di intesa tra il Tribunale di Roma, Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma, la Camera Penale di Roma e l'Associazione Nazionale Forense di Roma per la liquidazione standardizzata degli onorari dei difensori dei soggetti ammessi al gratuito patrocinio a spese dello stato, di imputati dichiarati irreperibili, di imputati c.d. irreperibili di fatto, nonché dei cosidetti insolvibili. Il fine ultimo del protocollo è quello di armonizzare le singole liquidazioni dei difensori ricorrendo alle c.d. tabelle standardizzate che, se utilizzate dal difensore, potranno essere direttamente presentate in udienza prima che il Giudice si ritiri in Camera di Consiglio. Il protocollo prevede nove ipotesi base con delle correzioni da applicare qualora ricorrano determinate fattispecie.